Carta d′identità elettronica (C.I.E.)  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

Dal 16 gennaio 2018 il Comune di Agrate Brianza rilascerà la Carta d'Identità Elettronica (CIE).

La CIE è realizzata in materiale plastico, ha le dimensioni di una carta di credito, ed è dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare e il codice fiscale, riportato sul retro come codice a barre.

Oltre all’impiego ai fini dell’identificazione la nuoca Carta d’Identità Elettronica può essere utilizzata per richiedere un’identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Tale identità, utilizzata con la Cie, garantisce l’accesso ai servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni.

Destinatari
Possono richiedere la carta d'identità elettronica (CIE) i cittadini residenti ad Agrate Brianza in possesso di carta d’identità scaduta o in scadenza (il documento si può richiedere fino a 180 giorni prima della scadenza).

La CIE è un documento di riconoscimento che può essere rilasciato ai cittadini italiani fin dalla nascita; può essere valida per l'espatrio, ma solo nei paesi comunitari e in quelli aderenti a specifiche convenzioni. Ai cittadini stranieri (comunitari ed extracomunitari) la carta d'identità può essere rilasciata solo non valida per l'espatrio. I cittadini non appartenenti all'Unione Europea devono essere titolari del permesso di soggiorno in corso di validità.

Le carte d’identità cartacee o quelle elettroniche già in possesso dei cittadini continueranno ad essere valide fino alla naturale scadenza, indicata sul documento stesso

Il cambio di residenza o dell’indirizzo non comportano la sostituzione e/o l’aggiornamento della carta d’identità che continua ad avere validità fino alla naturale scadenza.

Non è possibile rilasciare la Cie ai cittadini iscritti all’A.I.R.E. del Comune, ai quali verrà rilasciato il documento cartaceo

Validità
Per i cittadini maggiorenni il documento è valido 10 anni.
Per i minori di età inferiore a 3 anni, la CIE ha validità di 3 anni.
Per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni, la CIE ha validità di 5 anni.
La scadenza coinciderà con il giorno del compleanno successivo.
 

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

Comune di Agrate Brianza, Via San Paolo, 24

COSA OCCORRE FARE PER:  

La CIE viene rilasciata all´Ufficio Relazioni con il Pubblico solo su appuntamento, tramite prenotazione effettuabile online tramite il sistema ‘agenda CIE’, sul sito agenda.cie.interno.gov.it tenuto conto che per l´espletamento della pratica occorreranno circa trenta minuti.

E´ possibile prenotare l´appuntamento anche recandosi personalmente all´Ufficio Relazioni con il Pubblico durante l´orario di apertura
Ogni cittadino può inserire appuntamenti per se stesso e per i suoi familiari, fino ad un massimo di cinque appuntamenti.
Il sistema Agenda CIE rilascerà una ricevuta da consegnare il giorno dell´appuntamento all´Urp.
L´interessato si deve presentare all´Ufficio Relazioni con il Pubblico nel giorno e all´ orario dell´appuntamento, munito di:
1) Una fotografia su sfondo chiaro, con posa frontale, a capo scoperto - ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo sia imposta da motivi religiosi, purché il viso sia ben visibile (prescrizioni dettate dal Ministero dell´Interno relativamente alle foto per il passaporto, applicabili anche alla carta di identità).
2) Carta d´identità scaduta o in scadenza (fino a 180 giorni prima)
3) Passaporto per i cittadini stranieri al primo rilascio della carta d´identità
4) Tessere sanitaria per agevolare la registrazione
5) Ricevuta della prenotazione
Per il rilascio del documento saranno rilevate due impronte digitali.
In fase di rilascio verrà chiesto all´interessato di esprimersi in merito alla scelta per la donazione di organi e tessuti.
Verrà sottoscritta la dichiarazione secondo la sua volontà:
SI alla donazione, NO alla donazione oppure NON mi esprimo sulla donazione.
Al termine della procedura di richiesta al richiedente verrà rilasciato un modulo con il riepilogo dei dati contenente il numero della CIE e la prima parte del PIN e PUK (la seconda parte sarà contenuta nella lettera che verrà spedita dall´Istituto Poligrafico).
Si precisa che questo modulo di riepilogo non costituisce un sostitutivo del ‘documento d´identità’ richiesto.


Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi personalmente per gravi impedimenti fisici, un familiare deve recarsi presso l´Ufficio Relazioni con il Pubblico con la documentazione necessaria (vedi elenco sopra riportato) per il rilascio della CIE della persona impossibilitata.
Nei giorni successivi il messo comunale uscirà a domicilio per la firma della documentazione relativa alla richiesta.
In caso di impossibilità a firmare per impedimento fisico è necessario un certificato del medico curante che attesta l´impedimento.
In tal caso non sarà necessaria l´uscita del messo. Il documento verrà comunque inviato entro sei giorni lavorativi dal completamento della pratica (vedi indicazioni tempi)

Smarrimento, Furto o Deterioramento
In questi casi, per rifare la carta d´identità occorre consegnare oltre la documentazione sopracitata, anche:
- La fotocopia della denuncia presentata ai Carabinieri o al Commissariato di Polizia o il documento d´identità deteriorato
- Un altro documento di riconoscimento con fotografia; se sprovvisti due testimoni, maggiorenni, muniti di documento d´identità che dichiarino di conoscere l´interessato e che non siano parenti o affini dello stesso
E´ opportuno richiedere il blocco della propria CIE contattando il numero verde 800 263388 fornendo i propri dati anagrafici, il codice fiscale, il numero della CIE se disponibile e gli estremi della denuncia. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 18.00 e il sabato dalle ore 8.00 alle 14.00..

TEMPI:  

La carta viene stampata dal Poligrafico dello Stato e spedita via posta direttamente all´indirizzo indicato dal cittadino entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta. Trattandosi di una raccomandata con consegna "mani proprie", all´atto della richiesta è possibile specificare un delegato al ritiro, fornendone il nome e il cognome. Solo se specificato, quest´ultimo potrà ritirare la CIE al posto del titolare. Per chi abita in un condominio, se presente, si può indicare il nome e il cognome del custode come delegato al ritiro. Per i minori di anni è obbligatorio indicare un delegato al ritiro. Anche in questo cosa potrà essere indicato un delegato per il ritiro. Solo in caso di urgenza documentata (che comprova di aver necessariamente bisogno del documento entro 10 giorni dalla data del rilascio) si potrà ancora rilasciare la carta d´identità cartacea. Diversamente si procederà comunque alla richiesta del documento d´identità elettronico.

COSTI:  

La nuova carta di identità verrà rilasciata al costo di € 22,20 (€ 16,79 vanno al Ministero per produzione, stampa e spese di spedizione) mentre al Comune restano i diritti fissi pari ad € 5,41 (invece di € 5,42 corrisposti ad oggi per la cartacea - decisione della Giunta Comunale assunta con deliberazione n. 195 del 23.11.2017). In caso di rilascio della CIE a seguito di smarrimento o deterioramento prima dei 180 giorni dalla scadenza il costo è pari a € 27,35.= Il pagamento deve essere effettuato in contanti o mediante POS direttamente all´operatore dell´ufficio relazioni con il pubblico in fase di richiesta di rilascio della Cie.

NORMATIVA:  

  • Delibera G.C. n.195 del 23.11.2017
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 ottobre 1999 n. 437. Regolamento recante caratteristiche e modalità per il rilascio della Carta d’identità elettronica e del documento di identità elettronico, a norma dell’art. 2 comma 10 della legge 15 maggio 1997 n. 127, come modificato dall’articolo 2 comma 4 della legge 16 giugno 1998 n. 91 art. 1
  • Decreto Legislativo 7 marco 2005 n. 82. Codice dell’amministrazione digitale Artt. 64 e 65
  • Decreto 23 dicembre 2015. Modalità tecniche di emissione della Carta d’identità elettronica
  • Decreto 25 maggio 2016. Determinazione del corrispettivo a carico del richiedente la carta d’identità elettronica, ai sensi dell’art. 7-vicies quater del decreto-legge 31 gennaio 2005, n. 7, convertito con modificazioni dalla legge 31 marzo 2005 n. 43

RESPONSABILE:  

Simona Paola Brambilla

Versione Stampabile Versione Stampabile