IUC - IMPOSTA UNICA COMUNALE  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

Dal 1° gennaio 2014 è in vigore l’imposta unica comunale (IUC) che si compone dell’imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile, e della tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore.

 

IMU

Dal 2014 l’imu non si applica sull’abitazione principale (ad eccezione di quella classificata in categoria catastale A/1, A/8 o A/9) e sulle relative pertinenze (se accatastate come C2, C6 e C7).

QUANDO E COME SI VERSA. Il pagamento dell’IMU dovrà essere effettuato in due rate scadenti il 16 giugno ed il 16 dicembre (date soggette a variazione in relazione alla cadenza feriale o festiva) , con versamento tramite mod. F24

E’ disponibile sul sito istituzionale del Comune un supporto informatico che consentirà di calcolare agevolmente l’imposta dovuta.

Le aliquote e detrazioni  per l’anno d’imposta 2017 sono state deliberate con atto di Consiglio n.16 del 30/03/2017.

Secondo le disposizioni di legge, la prima rata, con scadenza a giugno, deve essere versata applicando le aliquote in vigore l'anno precedente (approvate con deliberazione del Consiglio Comunale n. 14 del 15/3/2016) provvedendo, con la rata di dicembre, al pagamento del conguaglio a saldo. La deliberazione di Consiglio supracitata n. 16 del marzo 2017 ha confermato le aliquote già in vigore per gli anni 2015/2016.

Il pagamento dovrà essere eseguito utilizzando il modello F24

 

TASI

Rappresenta la vera novità rispetto al passato ed è dovuta da chiunque possegga o detenga a qualsiasi titolo fabbricati, ad esclusione dell’abitazione principale e sue pertinenze, come definite ai fini dell’IMU, ed aree edificabili. Nel caso in cui l’unità immobiliare sia occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull’unità immobiliare, quest’ultimo e l’occupante sono soggetti passivi di un’autonoma obbligazione tributaria.

QUANDO E COME SI VERSA. Il pagamento della TASI dovrà essere effettuato in autoliquidazione, in due rate scadenti il 16 giugno ed il 16 dicembre (date soggette a variazione in relazione alla cadenza feriale o festiva), con versamento tramite mod. F24

La base imponibile e il metodo di calcolo sono quelli previste per l’applicazione dell’IMU.

Le aliquote e detrazioni  per l’anno d’imposta 2017 sono state deliberate con atto di Consiglio n.18 del 30/03/2017.

Secondo le disposizioni di legge, la prima rata, con scadenza a giugno, deve essere versata applicando le aliquote in vigore l'anno precedente (approvate con deliberazione del Consiglio Comunale n. 16 del 15/3/2016) provvedendo, con la rata di dicembre, al pagamento del conguaglio a saldo. La deliberazione di Consiglio supracitata n. 18 del marzo 2017 ha confermato le aliquote già in vigore per gli anni 2015/2016.

Il pagamento dovrà essere eseguito utilizzando il modello F24

 

TARI

QUANDO E COME SI VERSA- Il Comune ha deliberato le tariffe 2017 con atto di Consiglio n. 17 del 30/03/2017. Le scadenze di pagamento sono tre per altrettante rate: 30 giugno, 30 settembre e 30 novembre. I cittadini possono optare per il saldo dovuto in un'unica soluzione, con scadenza 30 giugno 2017. Il tributo va versato con modulo F/24 che l'Ufficio Tributi farà pervenire in tempo utile in allegato ad apposito avviso di pagamento.

 

L’Ufficio Tributi è a disposizione per ulteriori informazioni e approfondimenti nei giorni ed orari d’ufficio.

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO TRIBUTI

Comune di Agrate Brianza, Via San Paolo, 24

COSA OCCORRE FARE PER:  

Fare riferimento alle istruzioni per IMU, TASI e TARI.

NORMATIVA:  

Legge di stabilità per l'anno 2014, n. 147 del 27/12/2013.

RESPONSABILE:  

Fabio Gian Mario Votta

Versione Stampabile Versione Stampabile