Agrate Senza Amianto  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

“Agrate senza amianto”. Nel 2015 l’Am­ministrazione lancia la campagna per completare il censimento e la rimozione, o comunque la bonifica, dell’amianto an­cora presente nelle coperture delle abita­zioni, di box o qualsiasi altro immobile, degli edifici produttivi e dei capannoni industriali, in linea con il dettato della nor­mativa regionale.

Nel 2017, con l’ausilio di droni, viene con­clusa la mappatura aerea delle coperture contenenti amianto e nel corso del 2018 i proprietari non ancora adempienti sono sollecitati a provvedere alla bonifica.

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO ECOLOGIA

Comune di Agrate Brianza, Via San Paolo, 24

COSA OCCORRE FARE PER:  

Se avete riscontrato che la Vostra abitazione, o un immobile di vostra proprietà (garage, deposito, tettoia, rustico agricolo, capannone o altro) ha la copertura di cemento-amianto (le lastre di Eternit) dovete compilare il Mod. NA/1 e consegnarlo al Comune, che provvederà poi alla trasmissione all'ASL Monza Brianza.

Occorre presentare il modulo NA/1 di Notifica presenza di amianto in strutture o luoghi. E´ inoltre necessario produrre la dichiarazione che l´amianto verrà rimosso entro un anno nel modulo NA/1, o in alternativa fare eseguire la valutazione dello stato di conservazione delle coperture in cemento-amianto tramite il calcolo dell´indice di degrado I.D., un valore numerico che determina le successive azioni da programmare, come riportato nel depliant informativo

QUANDO:  

Consegna modulo NA/1 all´Ufficio URP.

COSTI:  

Valutazione dell´indice di degrado o in alternativa rimozione entro un anno. La documentazione relativa all´indice di degrado dovrà essere sottoscritta da un soggetto terzo qualificato (quale ad es. tecnico con patentino regionale per l´amianto, responsabile del servizio prevenzione e protezione, ingegnere civile, architetto, geometra.

NORMATIVA:  

Legge regionale n. 17 del 29-09-2003 e s.m.i. e la successiva Delibera Giunta Regionale n. 8/1526 del 22-12-2005 che hanno approvato il PRAL (Piano Regionale Amianto Lombardia) che prevede la redazione del censimento e della mappatura dell'amianto esistente. La Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia, con Decreto del Direttore n. 13237 del 18-11-2008 ha stabilito un "Protocollo per la valutazione dello stato di conservazione delle coperture in cemento-amianto". Modifiche introdotte alla Legge Regiionale n. 17/2003 dalla Legge Regionale n. 14/2012.

RESPONSABILE:  

Luca Colombo

ALLEGATI

Versione Stampabile Versione Stampabile