Refezione scolastica  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

Il Comune, nell'ambito degli interventi per il Diritto allo Studio e in risposta ai bisogni delle famiglie, organizza il servizio di refezione scolastica per gli alunni che frequentano le scuole statali dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado.

Il controllo e la verifica di qualità del servizio di refezione scolastica sono affidati a un professionista tecnologo alimentare incaricato dal Comune.

Le famiglie degli alunni che seguono diete speciali possono richiedere direttamente all'Ufficio Pubblica Istruzione copia del menù relativo.

La Commissione mensa comunale è nominata annualmente, con compiti consultivi e propositivi, e con l'obiettivo di esercitare un collegamento tra l'utenza e l'Amministrazione comunale e un ruolo di monitoraggio dell’accettabilità del pasto e di qualità del servizio attraverso idonei strumenti di valutazione. Solo dopo la nomina, a opera degli organi collegiali della scuola, e la successiva ratifica presso l'Ufficio Pubblica Istruzione, sono operativi commissari e assaggiatori.  Per i commissari e gli assaggiato di nuova nomina è indispensabile frequentare l'apposito corso di formazione a cura dell'Ufficio Pubblica Istruzione.

In accoglimento delle considerazioni maturate in Commissione Mensa, e al fine di offrire alle famiglie un utile strumento  in linea con i parametri di corretto equilibrio nutrizionale sanciti dall’ATS e applicati ai pasti somministrati durante il pranzo in refettorio, a partire dall'a.s. 2018/2019 SeRist, la ditta appaltatrice del servizio di refezione scolastica, ha prodotto e reso disponibile un’ipotesi di menu per la cena invernale e un menu per la cena estivo, calibrati per essere integrabile con il menu somministrato a scuola, sottoposto anche alla visione della tecnologa alimentare incaricata dal Comune. Al menu sono correlati Consigli per la cena e lo Schema di piramide alimentare.

SISTEMA POSTPAGATO

A partire dal 1 settembre 2019, sono intervenute due novità nel sistema di pagamento dei servizi scolastici di ristorazione e trasporto. Come dettato dalle norme vigenti di  AgID (Agenzia per l’Italia Digitale),i pagamenti non possono più essere effettuati con denaro contante ma devono essere corrisposti solo in forma elettronica ed eseguiti tramite il circuito PagoPa. È ammessa, in alternativa, l’attivazione dell’’addebito diretto in conto corrente (pagamento tramite domiciliazione bancaria).

I pagamenti degli importi dovuti saranno corrisposti dalle famiglie in modalità post pagata, in via sperimentale, sulla base di un bollettino emesso con cadenza mensile dall’Ufficio Pubblica Istruzione. L’importo da corrispondere, per la ristorazione, è conteggiato sul numero dei pasti consumati nel periodo di riferimento (durante il mese precedente).

DETRAZIONI FISCALI.

Le certificazioni della spesa sostenuta dalle famiglie per il servizio di mensa scolastica nell'anno solare, utili ai fini di detrazione fiscale in sede di dichiarazione dei redditi, saranno disponibili sul portale WebGenitori (attivabile dalla homepage del sito del Comune) e scaricabili direttamente dall'utente.

Qualora risultasse impossibile procedere allo scarico diretto dei documenti, le famiglie potranno rivolgersi all'Ufficio Pubblica Istruzione di via Ferrario 53 tramite e-mail all'indirizzo scuola@comune.agratebrianza.mb.it

Si precisa che le famiglie che effettuano nel periodo 1 settembre - 31 dicembre, dunque ad anno scolastico concluso, il saldo delle somme dovute per la mensa usufruita, devono necessariamente recarsi presso l'Ufficio Pubblica Istruzione per ritirare la certificazione della spesa sostenuta nell'anno solare utile ai fini di detrazione fiscale.

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO PUBBLICA ISTRUZIONE

Cittadella della Cultura, Via G. M. Ferrario 53

COSA OCCORRE FARE PER:  

Per l'accesso al servizio di refezione scolastica è indispensabile l´iscrizione online. Tra gli allegati è disponibile l'informativa per l'iscrizione al servizio per l'a.s. 2020-2021.

L'iscrizione è obbligatoria solo per gli alunni frequentanti le prime classi della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado (solo per le classi con tempo prolungato). L’iscrizione al servizio sarà infatti mantenuta valida per le classi successive e dovrà essere dunque rinnovata solo nel passaggio tra ordini di scuola.

A partire dall'a.s. 2020-2021, per gli alunni che frequenteranno la scuola secondaria di primo grado, il servizio di refezione scolastica sarà aperto a tutti gli alunni, sia iscritti al tempo normale che al tempo prolungato, che potranno aderirvi,  facoltativamente, anche nei giorni che non prevedono il rientro pomeridiano.

La fruizione effettiva della mensa da parte dell´alunno, che dà luogo al correlato addebito della spesa a carico delle famiglie, è comunicata dalla scuola giorno per giorno alla ditta che gestisce l´appalto di ristorazione, per organizzare la fornitura quotidiana del pasto a ogni singolo studente. In casi di uscita anticipata dell'alunno, il pasto non usufruito non viene addebitato solo se tale uscita è anteriore alle 9.30.

Ove fosse necessario attivare diete speciali, i genitori provvedono tempestivamente a comunicarlo all´Ufficio Pubblica Istruzione del Comune. In caso di diete speciali per allergie e/o intolleranze, alla richiesta va allegato il certificato medico. Per le diete etico-religiose i genitori provvedono all'istanza compilando apposito modulo da scaricare alla sezione Allegati  e da restituire alll'Ufficio Pubblica Istruzione all'indirizzo "scuola@comune.agratebrianza.mb.it". La richiesta di dieta etico-religiosa deve essere presentata OGNI ANNO.

QUANDO:  

Le iscrizioni al servizio di refezione scolastica per l´a.s. 2020/2021 sono aperte fino al 31 luglio 2020

COSTI:  

Ogni anno la Giunta comunale delibera la griglia delle tariffe a carico delle famiglie e stabilisce agevolazioni in corrispondenza di determinate condizioni reddituali certificate Isee. La mancata presentazione del certificato Isee, presso l´URP del Comune, comporta il pagamento della tariffa massima stabilita. Il costo sostenuto dalle famiglie, in modalità postpagata, è pari al numero di pasti effettivamente consumato.

NORMATIVA:  

Regolamento Commissione mense scolastiche deliberazione di Consiglio comunale n. 53 del 24.07.2012

RESPONSABILE:  

Mariarita Marchesini

ALLEGATI

Versione Stampabile Versione Stampabile