Referendum Costituzionale

Si comunica che è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 180 del 18 luglio il D.P.R. 17 luglio 2020 con il quale é stato nuovamente indetto, per i giorni di domenica 20 settembre e lunedì 21 settembre 2020, il referendum popolare, ai sensi dell'art.138 della Costituzione confermativo del testo della legge costituzionale concernente  “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato in seconda votazione a maggioranza assoluta, ma inferiore ai due terzi dei membti di ciascuna Camera, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.240 del 12 ottobre 2019.

Il testo del quesito referendario è il seguente:

«Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale - n.240 del 12 ottobre 2019?»

Per tale referendum ai sensi dell'art. 1 bis, comma 1, del D.L. 20.04.2020 n. 26, convertito, con modificazioni, dalla L. 19.06.2020 n. 59 le operazioni di voto si svolgeranno la domenica , dalla ore 7 alle ore 23 e il lunedì dalle ore 7 alle ore 15.00, in deroga ai quanto previsto dall'art. 1, comma 399, primo periodo, della L. 27.12.2013 n. 147.

Le operazioni di scrutinio avranno inizio subito dopo la chiusura della votazione e l’accertamento del numero dei votanti.

Il quorum
A differenza dei referendum abrogativi, per la validità del referendum costituzionale non é obbligatorio che vada a votare la metà piu' uno degli elettori aventi diritto: la riforma costituzionale sottoposta a referendum non é promulgata se non é approvata dalla maggioranza dei voti validi, indipendentemente da quante persone si recano ai seggi

Maggiori informazioni sul sito del Ministero dell'Interno